Google+ Followers

mercoledì 22 luglio 2015

Dal libro del 500 di astrologia.Costellazioni sensibili agli incidenti stradali gravi e/o tragici.7 settembre 1975,nascita di domenica.Studio di Miriam Galliano.



“COSTELLAZIONI SENSIBILI AD INCIDENTI
STRADALI ; PERICOLI PER L’INCOLUMITA’
FISICA ; INFLUENZA GIORNO SETTIMANALE
DI NASCITA : DOMINIO DEL SOLE”.

La data di nascita presa da me in esame è il 7.9.1975
di domenica , dominio planetario del Sole .
Questo è il giorno di nascita di un giovane e famoso
pilota motociclistico giapponese della Yamaha
che perse la vita per un fatale incidente il 7.10.2007
a soli 32 anni compiuti sulla costellazione LEONE-
VIRGINIA ( Calvagna ) e su GEMELLI-PESCI
( Juvara). 

Questo pilota nasce  nel dominio mensile della Bilancia
con stella Capo Ariete , fusione ottima tra elementi 
compatibili ( Aria-Fuoco) che donano al soggetto
magnifiche qualità di armonia e signorilità di aspetto
(Venere)  ma anche di Energia e coraggio tipico del 
pianeta Marte . Tali elementi assicurano al nativo il 
raggiungimento di un alto prestigio nella società e 
una rapida conquista( come effettivamente è stato). 

Il quadrato di nascita vede il susseguirsi di 9 costellazioni : 
“Ariete( stella capo) , Leone, Capricorno, Acquario,
Scorpione, Leone, Vergine
, Gemelli, Pesci “.  


E’  importante ricordare, quando ci si accinge ad una 
interpretazione destinica e predittiva, il significato 
guida del pianeta dominatore del Giorno che in questo
caso 
è sotto l’influenza del Sole ( e se è possibile anche
la relazione con il dominatore dell’ora). 

Questo  dà già un primo orientamento riguardo
agli eventi , le tendenze 
caratteriali e il tema su
cui ruota interamente 
la vita del soggetto . 
In effetti nel quadrato preso in esame la posizione
del Sole, ossia il Leone , stella fissa , 
cardinale, 
di 3 gruppo , è in posizione opposta ( 2 e 6-
posizioni pari,sono per tradizione quelle opposte
alla 
stella capo o cmq ostacolanti ), ma è anche
di secondo 
fluido( si ripete due volte, quindi guida
l’attività , 
le malattie, i viaggi,gli spostamenti,
i legami del 
soggetto. ) essendo il Leone una stella
“ infima”,
la sua presenza doppia a livello fluido 
( 2 fluido) è particolarmente sensibile ad eventi
da un lato cosi 
importanti , ma anche cosi altamente
temibili per le 
improvvise e repentine cadute o di
posizione nella vita, 
oppure di salute ,a seconda
delle stelle 
che sono all’interno del doppio fluido
e la presenza del soggetto nel quadrato .

Queste premesse sono utili non solo per
comprendere la 
motivazione scatenante 
che ha generato l’evento infausto, ma
soprattutto per inquadrare i punti deboli
del soggetto 
sulla base della prevalenza 
dell’elemento e del temperamento natale. 
A questo proposito ricordo che sia l’Ariete 
e sia il Leone, (entrambi governati dal Sole), 
insieme al Sagittario,esprimono la triplicità 
dei Segni di fuoco, condividendo la stessa 
complessione biliosa, attiva, energica,
dinamica 
( Ariete) ma anche la volontà 
ambiziosa , costante, perseverante , gloriosa 
e ostinata di voler realizzare sè stesso 
( Leone, Stella fissa che accentra potere , 
fama, e onori). 

Tutti questi Valori che generalmente 
rappresentano un valido temperamento , 
fatto di slancio vitale ed eccezionale 
capacità di dirigersi verso il proprio 
destino-obiettivo, trovasi qui in eccesso 
non solo per il doppio fluido leonino, 
bensì perché quest’ultimo va ad accentuare 
il carattere focoso, impulsivo del Marte 
arietino, che se non adeguatamente 
canalizzato e guidato, porta al dominio 
dell’imprudenza , della temerarietà 
incongruente, provocando azioni incontrollate 
tipiche del temperamento bilioso che decide , 
esegue, trascina, intraprende, sprezzante del 
pericolo e dell’eventuale ostacolo o conseguenza 
( infatti è un pilota). 

In sostanza , a mio avviso, una nascita solare,
espande il significato dell’ariete e accentua le 
qualità del Leone , esprimendone però le 
tendenze di questi soggetti all’ esagerazione , 
all’arrivismo, all’insubordinazione, 
all’ aggressività , arroganza, aollera, impazienza, 
spirito dell’avventura estrema e pericolosa, 
che non accetta disapprovazione e freno. 
Sicuramente le attività professionali a cui per 
indole saranno portati sono quelle richiedono 
attività e forza fisica e robustezza di carattere, 
capacità di comando , strategia, abilità , ed 
anche militarismo. Impiego anche con ferro e 
fuoco( con pericoli). In questo caso domina la 
natura sportiva,arietina della stella capo , 
alimentata dal coraggio inesauribile e realizzatore
del Leone . 

Inoltre studiando le influenze reciproche fra
costellazioni, 
ricordo che lo Juvara attribuisce 
al Sole l’amicizia con Giove , Venere, e Marte 
e l’inimicizia con Mercurio,mentre nel “Del Bello”
ho letto, che il Sole è nemico di Mercurio ,
ma anche di Marte . 

Entrambe le informazioni mi sono necessarie
per 
comprendere l’interazione della costellazione 
Leone-Virginia ,sulle quali il soggetto termina 
violentemente la sua vita .Corrisponde all’arco
di età 
32-33 ed esprime la combinazione di due
elementi incompatibili  Leone( fuoco) e Virginia
( Terra- Mercurio). Virginia( cost. di 3 gruppo, 
mobile) è posta a conclusione dell’attività e del 
movimento del soggetto dal 2 fluido del Leone. 
Mi soffermo sulla triade : “ scorpione,leone,
virginia,che rappresentano ben 3 costellazioni 
di 3 gruppo e quindi annunciano in un qualche 
modo eventi pesanti da gestire con pericoli 
eventuali per l’incolumità fisica del nativo , 
poiché il Leone ( cioè la vita del soggetto )
finale è accerchiato da due stelle di 3 
( scorpio e virgo).  

Sembra a mio parere, che il Mercurio che 
governa sia la Vergine sia il Gemelli, essendo 
di natura mutevole è volta al continuo 
cambiamento, destabilizzi la natura fissa 
del Leone , e sebbene influenzi virginea ed 
apporti concentrazione nei propri intenti, 
dall’altro può rendere il soggetto inquieto, 
pensieroso, nervoso, forse per cambi 
lavorativi improvvisi e inaspettati , o perché 
attraversa un periodo difficoltoso da un punto 
di vista economico o forse per contrasti , 
incomprensioni con i superiori, o con 
l’ambiente circostante . 

Osservando il quadrato mi giunge la sensazione 
che qualcosa abbia messo a dura prova il suo 
orgoglioso carattere e ciò potrebbe aver acuito 
il nervosismo apportato dall’elemento mercuriale. 
In altre parole ho potuto riscontrare che la 
presenza del Sole vicino a mercurio è espressione 
di tendenze del soggetto a possibili incidenti , 
periodo di eccitabilità nervosa ( vedi anche 
Virginia-Gemini) , pericoli di imprudenza , 
squilibri , danni seri da mezzi in movimento.

Con il conteggio , invece, dello Juvara l’arco di 
età 32-33 cade su Gemelli- Pesci ( Aria-Acqua) 
dispersione, ostacoli , superficialità , pericoli 
con mezzi in movimento e di comunicazione a 
360°, nemici nascosti , idee e movimento non 
coordinato ( se negativo). Predisposizione a 
fatalità tragica, e turbamenti dell’apparato 
respiratorio, capillare, e organi del SNC. 
L’abbinamento con una costellazione di 
acqua come il Pesci può a mio avviso aumentare 
il rischio di tali tendenze vista la medesima 
natura mobile, ma può anche significare ostacolo , 
pericolo, prova, ed eccessiva emotività che 
prende il sopravvento sul soggetto e ne determina 
nervosismo e poca concentrazione , poca lucidità 
nel proprio operato . 

La fine della sua vita potrebbe essere determinata 
dal Pesci,che rappresenta l’elemento opposto alla 
stella capo e anche indicante l’ultimo segno dello 
zodiaco , e mi sembra suggerire che sia la fine di 
qualcosa , la conclusione di un evento e 
l’impossibilità in questo caso di superarlo in quanto 
il Leone che segue, è in posizione opposta.
Questo mio scritto, lo ripeto, vuole essere solo una 
dimostrazione di come il giorno settimanale sia 
determinante a livello destinico per ognuno di noi , 
ed è proprio questo che ne caratterizza le tendenze 
eccessive e le eventuali carenze di temperamento.

Un caro saluto
Miriam Galliano